mercoledì 1 agosto 2012

Caldo record fino a Ferragosto

Una corrente di aria 'infuocata' colpirà sopratutto il Sud. Ci potrebbe essere un'ondata di afa eccezionale all'inizio della prossima settimana con punte di 43 gradi in Puglia, Basilicata e Sicilia e 39 a Roma. Temperature alle stelle almeno fino a Ferragosto. L'estate 2012 è anomala ed eccezionalmente calda e i prossimi dieci giorni saranno veramente infuocati, almeno al Centro-Sud. Saranno battuti i record del 2003.

Oltre ai "soliti" consigli (bere molta acqua, non uscire nelle ore calde, etc.), è bene ricordare che attraverso una buona respirazione si può fare in modo di alleviare la sensazione di caldo asfissiante. Gli esercizi della Siu   Nim Tau o della Sam Chian Po, per esempio, sono fondamentali per l'acquisizione di particolari abilità di termoregolazione.

Siamo creature omeoterme, cioè necessitiamo di una temperatura corporea relativamente costante, ma siamo anche endotermici, perché produciamo internamente calore per regolare la temperatura corporea. La capacità di regolare fisiologicamente la temperatura corporea deve essere resa possibile per passare da zone calde a zone fredde. Nelle regioni calde o fredde, la termoregolazione è evidente e si manifesta rispettivamente sotto forma di sudorazione e brividi.

Sono modi efficaci per disperdere o accumulare calore, fenomeni necessari per la sopravvivenza. Tuttavia, le condizioni di freddo o caldo non sono confortevoli e quindi vengono solitamente evitate, per mezzo della cosiddetta termoregolazione "comportamentale" o "volontaria". In effetti, la forma più potente di termoregolazione è proprio quella volontaria: il cambio di abbigliamento, della postura, della respirazione o del luogo. Gli esseri umani quindi raramente hanno bisogno di aumentare la produzione di calore allo scopo di regolare la propria temperatura corporea, perché sono in grado di ricercare un ambiente adatto o di indossare abiti adeguati, così che il loro corpo venga generalmente tenuto in uno stato di neutralità termica.

A temperature basse, il tasso metabolico a riposo (e quindi la produzione di calore) subisce un aumento. La conseguente vasocostrizione dei vasi sanguigni della pelle è un mezzo per modificare la perdita di calore senza provocare cambiamenti nella sua produzione. Anche il cuore aumenta la sua attività, in modo da riuscire a soddisfare le richieste metaboliche dei tessuti attivi principalmente coinvolti (tessuto adiposo bruno e muscolo scheletrico) e per incrementare la diffusione di calore.

La temperatura corporea viene mantenuta costante se il guadagno di calore è uguale alla perdita. La tempreatura basale nell'uomo è mantenuta relativamente costante in ambienti con temperature che variano da valori inferiori o superiori alla temperatura corporea. Ciò implica che, nonostante grandi variazioni di temperatura ambientale, la produzione di calore equilibra la perdita, con conseguente mantenimento della temperatura stabile.

In generale l'uomo può aumentare la produzione di calore da un aumento della secrezione di noradrenalina tramite l'attivazione del sistema nervoso simpatico, utilizzando i depositi di grasso (trigliceridi) nel tessuto adiposo bruno come substrato principale di questo aumento della domanda energetica. Durante la pratica delle forme, secondo alcuni allenamenti che ho mostrato più volte ai miei Allievi, è importante imparare ad utilizzarle anche per la pessima stagione in corso.
Posta un commento