sabato 19 dicembre 2009

Due curiosità sul Siu Lam Weng Chun

Mi è capitato spesso di parlare via internet con alcuni dei Maestri del Siu Lam Weng Chun, la maggior parte dei quali ha dimostrato una gentilezza tipica solo di quelli che sono innamorati dell'Arte che praticano, con totale disinteresse per quanto concerne il denaro. Uno di questi è stato SiFu Derek M. Rozanski, il quale mi ha spiegato che "in passato non c'era nessuna tradizione di certificare il grado di apprendimento degli studenti con diplomi o pezzi di carta. Da sempre è stata solo la trasmissione orale e l'accettazione da parte del Maestro attraverso la cerimonia del tè a far fede. Nessuno aveva alcun documento per certificare il suo livello o il grado. Ai giorni nostri alcuni hanno cambiato strada".

Ha tenuto a specificare in cosa consista la cerimonia del tè e mi pare bello condividere quanto ascoltato con tutti voi: "Durante la Cerimonia del tè lo studente deve stare in ginocchio con entrambe le gambe sul pavimento di fronte al Maestro. Gli eventuali ospiti e gli allievi che non hanno fatto la stessa cerimonia possono anche svolgere la cerimonia del tè per tributare il loro rispetto al SiFu o al SiGung, ma devono utilizzare un solo ginocchio a terra. Si devono inchinare tre o più volte toccando terra con la fronte. Questa è la procedura formale del Bai Shi e tutti gli studenti devono conoscerne i dettagli e l'etichetta".

Un'altra cosa che SiFu Derek ha precisato è questa: "in passato i Maestri del Siu Lam Weng Chun ebbero grande influenza su altri Maestri di Kung Fu. Gli fecero conoscere meglio anche i propri stili come Hung Gar, Choy Li Fut, Hung Kuen, Fu Jow, etc., attraverso i loro insegnamenti". "Spesso alcuni di loro praticarono Weng Chun in gran segreto solo per migliorare le abilità di combattimento o semplicemente per trovare un modo migliore per sconfiggere i concorrenti locali di Kung Fu", ha scritto il mio amico Derek nei siti ufficiali che gestisce. "Alcuni di loro avevano i tipici manichini di legno di Weng Chun nascosti nelle loro case. Ecco perché nel mondo di oggi si possono trovare molte tecniche simili in ogni sistema", ha concluso Derek...

Sarà per questo che la maggior parte delle persone che mi contatta mi chiede di imparare il Weng Chun (che io non insegno!), nel segreto delle proprie case?

4 commenti:

Coach Silver ha detto...

La trasmissione orale,gran bella cosa e grande arma a doppio taglio!
Comunque bello sentire di gente che rimane integra con se stessa e il mondo.

Alex ha detto...

Beh certo, se tu non lo insegni nessuno potrà accusarli di aver imparato! :-D

Sangre ha detto...

Si vergognano perché non fanno altro che insultarsi a vicenda e si proclamano unici veri depositari della verità solo per accaparrarsi più allievi e arricchirsi.
Farsi beccare mentre imparano da chi hanno criticato fino a ieri non è il massimo! Io non vedo cosa ci sia di male, nella vita non si smette mai di imparare.

Rino ha detto...

La realtà che il Wing Chun è sempre stato pagato molto e non volevano che estranei (o altri allievi) imparassero senza pagare.
Comunque nella mia vita, ho visto gente allenata nei gabinetti per non fare vedere che cosa facessero